Titolo: Chiesa di San Tommaso Apostolo
Comune: Piove di Sacco
Autore: Luciano Schiavon
Anno: 2007
Argomento: Guida agli edifici di pregio
Tipo:colori
Note:Chiesa di San Tommaso Apostolo L'attuale edificio, a tre navate, è opera recente: fu costruito nel sito della precedente antica arcipretale dopo la demolizione di questa, avvenuta nel 1937. La nuova chiesa fu inaugurata nel 1938 e, alcuni anni più tardi, nel 1955, si dovette procedere al suo restauro a causa dei danni provocati, l'anno prima, da una folgore che distrusse anche il campanile risalente al 1923. La storia di questa chiesa ha però origini ben più remote se è vero che nell? 863 l'imperatore Ludovico II ne confermò il possesso al monastero di S. Zenone di Verona; inoltre già nel 1141 è documentata come pieve in quanto governata da un arciprete. Dalle descrizioni della visita pastorale del Barozzi (1489) sappiamo che la chiesa era a tre navate terminanti ad oriente con tre cappelle. Fu in seguito rifatta nel 1571 e restaurata nel 1753, 1879 e nel 1884. Nella visita pastorale di Giuseppe Callegari (1884-1905) risulta provvista di sette altari e arricchita di una pala di S. Tommaso attribuita al Mantegna. La tela si trova tuttora conservata nel nuovo edificio ed è posta a sinistra dell'altar maggiore, ma la critica non è unanimemente concorde nel riconoscervi la mano del pittore padovano. Oltre a questa tela nella chiesa sono oggi conservate altre opere degne di attenzione. Sul presbiterio, a destra, è collocata una Deposizione dipinta su tavola, davanti all'altare inoltre è posto un Crocifisso databile tra il XV e il XVI secolo al quale funge da base un cippo gromatico romano recentemente rinvenuto nel territorio di Corte. Altre due opere degne di nota si trovano sulla parete di controfacciata: a sinistra la Discesa dello Spirito Santo, in parte alterato dalle ridipinture, è attribuibile ad un'artista della cerchia del Pordenone, a destra L'Annunciazione è un'opera veneta del XVI secolo.
[Indietro]